PRIMO PIANO

La capacità dei bebé di riconoscere frasi complesse

Una nuova ricerca sperimentale ha dimostrato che i bambini di cinque mesi hanno la capacità di riconoscere strutture sintattiche complesse, confermando ancora una volta la propensione della mente umana per il linguaggio.

Il cervello umano ha una predisposizione intrinseca non solo per il linguaggio in generale, ma in particolare anche per le strutture che regolano l’espressione dei concetti in una data lingua. Studi passati hanno dimostrato che solo gli esseri umani sono in grado di cogliere strutture sintattiche complesse in una frase, perché gli altri primati possono arrivare al massimo a imparare alcuni vocaboli o alcune loro semplici combinazioni...

Vedi l'articolo su lescienze.it del 23 nov. 2018



Ritrovato l'originale della lettera scritta da Galileo Galilei all'amico scienziato Padre Benedetto Castelli.
Tanta parte della stampa la presenta con l'etichetta di "lettera eretica".




Non mi pare che la notizia stia circolando con particolare interesse. E mi pare anche che sia scarsa la disponibilità ad andare un poco a fondo della questione, sottintesa ad esempio dalle virgolette messe al termine "eretica". Sì, perché le cose non erano poi così chiare. Né che la teoria eliocentrica fosse tanto nuova e tanto provata; né che per la Chiesa la centralità della terra fosse una dottrina assodata tanto da dichiarare tassativamente "eretici" quelli che la negavano...

Vedi l'intervento completo

Vedi articolo di repubblica.it

Vedi altri articoli su questo sito

Segnalo in particolare i testi delle lettere scambiate con il giornaista e direttore Indro Montanelli sulla questione: vedi (pdf)



Astronomia. Proposto riconoscimento postumo a George Lamaitre. Gli astronomi: cambiare nome alla legge di Hubble



Verrà presentata alla XXX Assemblea dell’Unione astronomica internazionale, che si aprirà il 30 agosto, una risoluzione che, se approvata, richiamerà l’attenzione generale: si propone infatti di modificare il nome della famosa 'Legge di Hubble', utilizzata per indicare la recessione delle galassie e l’espansione dell’universo, chiamandola 'Legge di Hubble-Lemaitre'. Per comprendere le motivazioni della proposta, c necessario ripercorrere la storia della scoperta che ha dato inizio alla nuova cosmologia.


Vedi articolo su "avvenire.it", 17 agosto 2018
Vedi articolo su "corriere.it", 20 agosto 2018



L'ultima teoria di Stephen Hawking sull'universo: è più semplice di quanto pensiamo"



Il documento è stato pubblicato dal Journal of High Energy physics.
Nulla di nuovo. Come dice il professor Avi Loeb dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, il testamento scientifico del grande fisico inglese è un documento sicuramente "interessante, ma non rivoluzionario".


Vedi un breve articolo, del 3.05.2018


PERSONAGGI

GEORGE LEMAITRE

Fu il primo a capire che lo spostamento verso il rosso della luce delle stelle era la prova dell'espansione dell'universo e a proporre quella che c conosciuta come legge di Hubble, secondo la quale vi c una proporzionalita fra la distanza delle galassie e la loro velocita di recessione. Nel 1927, pubblicn la teoria del Big Bang, basata sulla relativita generale, che spiega entrambi i fenomeni.

- Leggi l'intero profilo (docx)


MIHAEL FARADAY

E' da considerare tra gli sperimentatori pil abili, brillanti e produttivi di tutta la storia della scienza. Dotato di una considerevole capacita di apprendimento, di intuizione e di abilita di esposizione. Si cØ buttato con passione e impegno nella attivita della ricerca scientifica, senza aver frequentato studi superiori e con limitate conoscenze matematiche. Le sue scoperte, specie quelle nel campo della elettricita e del magnetismo, hanno contribuito in maniera decisiva alla formulazione della teoria dell'elettromagnetismo di Maxwell e alla realizzazione di apparecchiature fondamentali per lo sviluppo della tecnica a servizio dell'industria.
- Leggi l'intero profilo (pdf)

ABDUS SALAM

L'attivita di ricerca che ha reso famoso Abdus Salam riguarda la teoria della unificazione delle interazioni elettromagnetiche e deboli che costituisce tuttora il maggiore contributo sulla via della "grande unificazione" delle interazioni fondamentali della natura. Tale teoria prevede l'esistenza di particelle che cooperano all'interazione, scoperte successivamente attraverso esperimenti diretti da Rubbia al CERN di Ginevra. Per questa attivita riceve nel 1979 il Premio Nobel insieme agli americani Steven Weinberg e Sheldon Glashow.
- Leggi l'intero profilo (pdf)

SEGNALAZIONI

Scienza e fede, e se fossero COMPLICI?

Il termine complicita fa pensare all'idea di "cospirare" insieme verso il raggiungimento di un comune obiettivo. Per comprendere di quale obiettivo possa trattarsi, occorre riferirsi ad un'altra possibile complicita: quella fra fede e ragione. Nella sua opera De vera religione,sant'Agostino scrive che "la fede non c mai senza la ragione, perché c la ragione che ci dice a chi bisogna credere…"...
Il cristianesimo ha cercato la complicita della ragione quando ha incontrato la cultura filosofica del suo tempo. Oggi, pern, sembra essere cambiato qualcosa: la ragione c soprattutto la ragione scientifica, e lo c anche per l'uomo della strada.

Leggi l'intero articolo, di Giuseppe Tanzella Nitti - (da Avvenire del 24.05.2018)


AFORISMI-FRASI

“Servirsi di Dio come di una risposta alla domanda sull’origine delle leggi equivale semplicemente a sostituire un mistero con un altro.”

“Fino a oggi la maggior parte degli scienziati c stata troppo occupata nello sviluppo di nuove teorie che descrivono che cosa sia l'universo per porsi la domanda perché?

“Confinare la nostra attenzione alle questioni terrestri significherebbe limitare lo spirito umano.”

(Stephen Hawking)


La creazione di Dio c pil simile a quella di un uomo che costruisca un orologio e gli permetta di funzionare continuando il suo movimento autonomamente.

(Nicola di Oresme)


"Come ricercatore, sono profondamente colpito dall'ordine e dalla bellezza che trovo nel cosmo, cosg come all'interno delle cose materiali. E come un osservatore della natura, non posso fare a meno di pensare che esiste un ordine superiore. L'idea che tutto questo c il risultato del caso o della pura diversita statistica, per me c completamente inaccettabile. C'c un'Intelligenza ad un livello superiore, oltre all'esistenza dell'universo stesso"
(C. Rubbia, Neue Zcrcher Zeitung, marzo 1993)


"Non tutto cin che pun essere contato conta e non tutto cin che conta pun essere contato"
(Albert Einstein)


"La scienza c fatta di dati come una casa c fatta di pietre. Ma un ammasso di dati non c scienza pil di quanto un mucchio di pietre sia una vera casa"
(Jules-Henri Poincaré)


"Non credo che l'Universo si possa spiegare solo con cause naturali, e sono costretto a imputarlo alla saggezza e all'ingegnosita di un Essere intelligente"
(Newton)


RICERCA NEL SITO

search engine  -  by freefind  -  advanced
ARGOMENTI

"Spremere" l'aria per ottenere acqua, anche nel deserto



Successo di una nuova sperimentazione sul campo di un dispositivo per condensare l'umidità ambientale utilizzando come fonte di energia solo la luce solare: ha funzionato anche nel deserto dell'Arizona. E grazie a un aggiornamento tecnologico che prevede l'uso di un materiale economico come l'alluminio, potrebbe presto essere in commercio (red)

Vedi l'articolo da "lescienze.it" del 13 luglio 2018



Università di Padova: Ecco perché si è raffreddata la Terra

Comunicato stampa - Pubblicato su "Nature" lo studio che spiega il ruolo fondamentale dei gas serra.
Padova, 6 luglio 2018



Un team internazionale di ricerca di cui fa parte Claudia Agnini del Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova scopre, attraverso l’analisi dei sedimenti e della membrana lipidica di organismi appartenenti al phylum Thaumarchaeota, il ruolo predominante dei gas serra nelle dinamiche climatiche del passato e del presente.

Vedi l'articolo da "lescienze.it" del 13 luglio 2018



I ghiacciai si sciolgono? L'eccezione Karakorum



Il riscaldamento terrestre sta facendo arretrare molte masse glaciali del pianeta. Eppure ci sono casi opposti, di aree in cui crescono. Eclatante l'aumento del sistema del K2.

Vedi l'articolo da "avvenire.it" del 6 settembre 2017



L’anomalia del Karakorum al Festival dello Sviluppo sostenbile





Un sistema extrasolare con sette pianeti



La stella TRAPPIST-1, distante da noi 39 anni luce, è circondata da ben sette pianeti di dimensioni paragonabili a quelle terrestri, alcuni dei quali potrebbero essere simili al nostro anche per composizione e per la presenza di un'atmosfera e di un oceano di acqua liquida.
La scoperta suggerisce che nella nostra galassia questo tipo di sistema potrebbe essere molto comune

Vedi articolo su "lescienze.it" 22 febbraio 2017


Il gelo in Italia e il “global warming”



Resta aperto il dibattito fra le contrapposte posizioni sulla questione del surriscaldamento della terra. Le condizioi climatiche dei giorni passati sulle regioni italiane offrono l'occasione al giornalista Giovanni Alvaro, di presentare una interessante rassegna di fatti e e di polemiche contro le posizioni estreme dei "catastrofisti".

- Vedi articolo su "opinione.it", 28 gennaio 2017


La relatività generale passa l'esame anche con LIGO



La recente rilevazione diretta delle onde gravitazionali ottenuta con gli interferometri della collaborazione LIGO ha dimostrato che queste increspature dello spazio-tempo si producono esattamente secondo le previsioni della teoria generale della relatività di Einstein. Lo dimostra l'analisi della forma del segnale rilevato dallo strumento

Vedi articolo su "lescienze.it" 10 giugno 2016


AVVISO
I contenuti dei trafiletti di questa prima pagina del sito vengono solitamente trascritti in altre pagine,
distribuiti per argomento


COLLEGAMENTI

SITI SEGNALATI


Notiziario di Scienza e Tecnica
http://www.ansa.it/scienza/index.html

Fisica:
http://www.fisicamente.it/

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare:
http://www.infn.it/index.php?lang=it

Astronomia:
http://www.astronomia.com/

Sito della NASA:
http://www.nasa.gov/

Sito del Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del CNR
http://www.daa.cnr.it

Scienza a 2 voci
E' un sito in cui viene messo a disposizione del grande pubblico, un primo esemplare di dizionario biografico delle "scienziate italiane". E' uno strumento di facile consultazione per saperne di più sulla parte avuta dalle donne italiane nello sviluppo e nella diffusione della scienza, dal 1700 all'età contemporanea.